Quanta possibilità hai di riconquistare la tua ex?

Scopri le tue probabilità di successo in meno di 2 minuti.

Fai il Test

Come Riconquistare la Ex in 4 Step

Quando una storia d’amore finisce la prima domanda che ti fai è “come riconquistare la ex” , che sia dopo una settimana, dopo un mese o dopo anni dal suo inizio, c’è sempre una persona ancora coinvolta, che non avrebbe mai voluto mettere la parola fine. Solitamente, questa persona è quella che viene lasciata.

Sarà capitato anche a voi: lei vi dice che dovete parlare, così vi vedete e vi confessa che purtroppo non prova più per voi i sentimenti che provava all’inizio. In quel momento è come se vi cadesse il mondo addosso, cercate di convincerla del contrario, ma lei è irremovibile sui suoi passi: è finita.

Come Riconquistare la Ex

All’inizio vi sentite disperati, avete solo voglia di starvene per conto vostro e magari versare qualche lacrima, perché in fondo, diciamolo, non c’è nulla di male e poco virile nel piangere per amore. Anzi, il pianto può essere sinonimo di grande sensibilità, ma dopo la normale fase di disperazione bisogna reagire, e pensare al da farsi.

Come potete ben prevedere, le cose da fare quando si viene mollati sono due: andare avanti, in attesa di un nuovo favorevole incontro, o cercare di capire come riconquistare la ex. Ovviamente, quale sia la scelta più saggia solo voi potete saperlo, e dipende dai vostri sentimenti e anche dalle motivazioni per cui siete stati lasciati.

Se ad esempio lei vi ha mollato perché vi ha beccato con un’altra o perché è lei stessa ad essersi follemente innamorata di un altro ragazzo, allora è inutile negare che la “missione riconquista” diventa più dura del previsto. Ma non rinunciate comunque a leggere i nostri suggerimenti, che possono rivelarsi davvero utili per ritornare con la vostra ex.

Come riconquistare la ex: tornare indietro senza tornare indietro

ritornare con la vostra ex

Avete letto bene, non ci siamo sbagliati. Quando siamo lasciati e vogliamo rilanciarci nella riconquista, dobbiamo proprio tornare indietro senza tornare indietro. Non è uno scioglilingua né un controsenso, ma è proprio la soluzione che fa al caso vostro.

Cosa Penseresti Se Ti Dicessi Che Esiste Un Metodo Infallibile Per Riconquistare La Tua Ex?

Scarica subito gratis il mio metodo unico e infallibile, basato sulle qualità innate della psicologia femminile, che ha segretamente aiutato dozzine di uomini a riconquistare le proprie fidanzate (o mogli)

Pensateci: quello che desiderate è poter ritornare nelle braccia della vostra ex, poterla stringere, baciare e sentire ancora vostra, come prima. Ma il passato non ritorna, e se lei ha deciso di voltare pagina qualche ragione ci sarà. Quello che voi dovete fare è proprio recuperare il passato senza fare dei passi indietro.

Lei vuole andare avanti? Se è arrivata a questa decisione è perché sarà stata stanca di qualche vostro comportamento, di atteggiamenti che avete avuto. Partite da qui: tornate sui vostri errori, capite dove avete sbagliato per recuperare e migliorare. Sarà a questo punto che sarete pronti per andare avanti, ma insieme!

Come riconquistare la ex: l’analisi e il cambiamento

capire davvero le ragioni della fine della storia e recuperare

A volte quando si è lasciati non si riesce a comprenderne il vero motivo. Ma a meno che non siamo stati con una ragazza fuori di testa, la lei in questione avrà avuto delle sue valide ragioni per prendere questa importante decisione. A noi ci sembrerà di essere stati perfetti, infallibili, mentre agli occhi di lei siamo apparsi pieni di difetti.

Dunque, in questi casi per poter capire davvero le ragioni della fine della storia e recuperare, è opportuno guardare la situazione dall’altro punto di vista. Sforziamoci di osservare il rapporto mettendoci nei suoi panni. Iniziate a riconsiderare episodi e atteggiamenti del passato: anche qualche ritardo di troppo o qualche telefonata di meno, vedrete che viste dalla parte opposta assumeranno un altro valore. Una volta che sarete arrivati a fare un’analisi chiara dei vostri errori sarà il momento per ripartire nel mondo giusto.

Come riconquistare la ex: la dimostrazione

Certo, per riuscire a fare quanto appena detto, ovvero ripartire nel modo giusto, dovete essere messi nella condizione di farlo. Ma attenzione, con questa affermazione non vi stiamo di certo suggerendo di supplicare lei affinché vi dia un’altra possibilità! L’errore infatti più grande che si possa commettere nel voler riconquistare la propria ex è quello di diventare invadente mente supplichevoli. Per essere più precisi, ritorniamo al doloroso momento in cui lei vi dice che per voi non c’è più niente da fare.

Da quel momento in poi, guai a riempirla di telefonate, sms e messaggi su Facebook chiedendole di ritornare insieme. Diventereste solo assillanti, non facendo altro che rafforzare la sua idea di chiudere il rapporto. Piuttosto, invece che trasformarvi in degli stalker, per qualche giorno sparite. Un paio di giorni di silenzio potranno fare bene a voi e a lei: entrambi potrete riflettere su quanto effettivamente volete e capire quanto l’altra persona vi manchi. Dopo questa breve pausa, dovete mettervi di nuovo in contatto con lei.

Come riconquistare la ex guai a riempirla di telefonate

Non telefonatele, potrebbe non rispondervi e soprattutto, presi dall’emozione o dalla rabbia, potreste commettere degli errori nel vostro discorso. La strada giusta è una lettera, che a differenza di un messaggio su Facebook o una e-mail ha anche un impatto maggiore.

I vantaggi della comunicazione scritta in questa fase sono innumerevoli: vi permetterà di dimostrarle che rispettate in un certo senso il suo allontanamento, essendo il meno invadenti possibile, e allo stesso tempo vi farà essere quanto mai chiari e incisivi con le parole. Scrivetele che questo tempo di silenzio vi è servito per riflettere, per comprendere i vostri sbagli e le motivazioni che l’hanno spinta a lasciarvi. Fate sfoggio di tutto il vostro lato romantico per dichiararle quanto tenete a lei, e che proprio per lei siete disposti a modificare gli atteggiamenti che la infastidiscono o che proprio non sopporta. E aggiungete che siete pronti a dimostrare tutto ciò non solo con le parole ma con i fatti.

Ecco i 5 Dannati Errori Che Stai Commettendo e Che Ti Impediscono di Riconquistare La Tua Ex Ragazza

Clicca Qui

E nel frattempo?

E nel frattempo di una sua risposta non state a dilaniarvi nell’attesa, ma uscite e divertitevi con gli amici di sempre. Magari, chiedete di lei agli amici fidati che avete in comune. Senz’altro, avendo raccolto qualche confidenza, vi saranno d’aiuto per capirne di più sulle sue vere intenzioni.

L’importante è cercare anche di distrarsi, e non stare lì fermi tutto il giorno a pensare a lei. Riappropriatevi della vostra vita, prendetevi e datele tempo. Magari vedendovi in giro, chissà che non inizierà ad ingelosirsi e si deciderà a ritornare sui suoi passi.

In fondo ricordate che c’è un detto che dice “nessuno ha bisogno del bisognoso”. Tenete bene a mente queste parole, perché è proprio così: se voi siete appiccicosi e petulanti otterrete solo un allontanamento ancora più convinto. Se invece c’è un modo per farla ritornare è proprio quello del distacco: dopo averle dichiarato i vostri reali sentimenti, lasciatela libera, solo in questo modo potrà capire quanto siete importanti per lei.

Se ti interessa approfondire l’argomento su come riconquistare la tua ex ragazza, ti suggerisco di cliccare subito qui.

L’Atteggiamento Che Non Ti Farà Riconquistare Una Donna

L'Atteggiamento Che Non Ti Fara Riconquistare Una Donna

Molti uomini perdono le ore pensando a come poter riconquistare una ex, invece ci sono altri che non ci pensano due volte e si rifanno una vita e quelli che si impegnano in lettere d’amore disperate e non solo! Ma sai qual è l’atteggiamento che non ti farà mai riprendere la ragazza dei tuoi sogni?

 

Tanti si fanno prendere dalla disperazione e si gettano in imprese sconsolate in cui fanno solo la figura dei “mollaccioni”. Naturalmente dipende anche molto dalla ragazza che si trova dall’altra parte. Ogni donna è diversa.  Ci sono quelle che allontano l’uomo che fa così, quelle che si impietosiscono e quelle che danno una seconda (o terza, o quarta) possibilità ad un ragazzo, anche solo per non rimanere da sole.

Il problema è che tu non puoi mai essere certo della persona che ti trovi davanti perché, dopo la rottura, ogni donna potrebbe non essere più la stessa e comportarsi in modo diverso da quello che credi solo perché si sente ferita ed attua un atteggiamento di autodifesa che non ti permetterà di riconquistare il suo amore o anche solo di avvicinarti a lei.

Sappi però che solo una donna su quattro si riprende l’uomo che fa il disperato, per le altre tre tu potresti non essere più neanche un uomo.

Cosa non fare per riconquistare una donna?

In base alla ragazza che ti trovi davanti, dovrai decidere qual è l’atteggiamento sbagliato. Sappi però che, appunto, la maggior parte delle donne fa vincere l’orgoglio, guarda l’apparenza e non si fa riconquistare da un uomo che la tartassa di sms in cui chiede perdono, che le spedisce lettere d’amore strappalacrime o che l’aspetta sotto casa in ginocchio. Una donna vuole un uomo che vive con un atteggiamento di successo… e non è di certo questo.

Ma come fai a capire quando la tua attitudine nei suoi confronti è sbagliata?

Semplicemente dal fatto che ti risponde come se le facessi pena, non ti racconta la verità e ti lascia sempre in bilico anche se vede già un altro, si fa molto i fatti suoi, evita di rispondere alle chiamate… si fa la sua vita insomma. Se poi è un po’ più bastarda smetterà di considerarti dopo pochissimo tempo, altrimenti tenterà di allontanarti con dolcezza.

dimostrare i propri sentimenti alla ex donna

Molti uomini pensano che questo atteggiamento che ha lei nei loro confronti sia perché sono ancora innamorate di loro… Ma questo vale per una ragazza su quattro, per le altre, quasi certamente, il sentimento che era rimasto si sta affievolendo per colpa del modo in cui tu hai deciso di riconquistare le sue grazie.

Certamente, se tu sei stato insieme ad una donna per tanto tempo ed il motivo per cui vi siete lasciati non è grave, sai quale può essere il modo per ritornare con lei ma, in qualunque altro caso, evita di:

  • Piangere davanti a lei.
  • Dirle sempre “Ti prego!!”… (vuoi farle pena o fare in modo che lei sia attratta da te?)
  • Fare il disperato davanti a tutti i vostri amici.

Queste sono cose che fanno molti uomini e non significa che è sbagliato dimostrare i propri sentimenti. Significa solo che, davanti agli occhi di molte donne, l’atteggiamento giusto è: dimostrare di essere un uomo. Tutto il resto verrà da sé… se la passione c’è, sarà quella che vi farà riavvicinare all’improvviso.

Ti potrebbero anche interessare:

Taggato con:
Pubblicato in Come riconquistare una ex
32 commenti su “Come Riconquistare la Ex in 4 Step
  1. Luca ha detto:

    Ciao Alessandro.La mia situazione è un po complicata e vorrei spiegartela per bene. Io sono di firenze e la ragazza che ho conosciuto è di milano. L ho conosciuta al mare ed era fidanzata. Ha tradito il suo ex per me, diceva che con me era sé stessa, mentre con lui doveva rimanere segregata in casa. Ad agosto 2015 ci siamo messi insieme e ora, ad agosto 2016, dopo una vacanza insieme dove si è comportata da perfetta fidanzata, con baci smielosi e etc.. , mi ha lasciato e dopo nemmeno una settimana ho saputo che era a cena con un altro. Gia in luglio 2016 mi voleva lasciare ma poi ha cambiato idea, e come causa dava la lontananza. Premetto che io ho fatto di tutto e di piu e non mi sono mai comportato male. L unica cosa che ho fatto è stata quella di essere un po geloso dato che usciva da sola con un suo amico maschio, andando addirittura a casa sua quando aveva casa libera lui. Lei diceva di non preoccuparmi, e io mi fidavo perchè è sempre stata una ragazza schietta. Ho fatto una fatica immensa a farla aprire, ad essere dolce e a rivelarmi i suoi segreti. Adesso io sto malissimo. Non so come togliermela dalla testa e nonostante lei mi abbia detto( gli ho scritto il 28 agosto e ci siamo lasciati il 18 agosto) che voleva rimanere amici e che mi voleva bene, non riesco a farmene una ragione. Martedì 6 gli ho mandato una rosa, dopo che non le sentivo da 10 giorni. Lei mi ha scritto e mi ha detto che era stato un gesto dolcissimo ma non dovevo. Abbiamo parlato, io gli ho aperto il cuore dicendogli che potevamo riprovare per vedere come andava. Lei mi ha risposto che il nostro era un rapporto speciale, ma dopo si è resa conto che non era così per una serie di piccole cose. Sarà che mi avrà dato per scontato forse, ero sempre io quello che la cercava di più etc… lei mi ha detto, dopo la rosa, che era andata avanti e che dovevo e potevo andare avanti anche io benissimo. Diceva che gli dispiaceva ma era così. A me sembra che non ci sia più nessuna possibilità poichè lei ha ha affermato (testuali parole): è molto difficile che io possa cambiare idea. Però il futuro nessuno sa cosa può riservare. Siccome io non voglio più passare per lo zerbino di turno, ho deciso di non sentirla per circa 1 mese e mezzo. è molto probabile che lei mi contatti dato che voleva rimanere amici e che gli faceva piacere sentirmi. Inoltre ha una zia a Firenze che viene a trovare ogni tanto. Premetto che siamo giovani, Io 23 anni e lei 19. Non so come mai lei mi sia rimasta così in testa. Inoltre premetto che è una ragazza particolare, infatti ha detto che sono stato coraggioso a scrivergli i miei sentimenti, ma che gli dispiaceva che io non avessi raggiunto il mio intento, ovvero riconquistarla.Intendo dire che non ragiona come ragionano di solito le donne, come ad esempio se uno non si fa sentire a lei non interessa per nulla. In questo momento io sto vivendo la mia vita, uscendo con gli amici, conoscendo gente nuova, facendo palestra etc.. Non avrei problemi a trovare altre ragazze( non per vantarmi sia chiaro) ma io penso a lei sempre. Sono andato a letto con un altra ragazza(famoso chiodo scaccia chiodo) ed ero a disagio perchè pensavo solo a lei. Una cosa che mi sono dimenticato di dirti è che la settimana dopo che mi aveva lasciato era già a cena fori con un altro. Non so se ci sta continuando ad uscire. Da ottobre cambierà indirizzo di casa. Gli ho già spedito la lettera ma non so se l ha ricevuta. Ora è 1 mese e 10 giorni che non la sento. Che devo fare? Ho gia comprato il tuo libro, puoi controllare.

    • Elisa ha detto:

      Ciao Luca,

      grazie per aver lasciato un commento qui sotto.
      Non hai dimenticato di raccontarci che lei è uscita a cena con un altro uomo solo una settimana dopo la fine del vostro rapporto. La cosa ti ha lasciato così perplesso che l’hai ripetuta due volte. E, in effetti, è un elemento molto utile per valutare il tipo di persona che ti piacerebbe riconquistare. Tieni conto che, se ha avuto il coraggio di tradire il suo ex con te senza pentirsene in parte, non puoi avere la certezza che non sia recidiva. A tal proposito, da come ci hai descritto la causa della tua gelosia, hai assolutamente ragione a pensare male in un contesto del genere. Forse il problema che sta alla base della vostra rottura è proprio il fatto che tu non ti sia mai comportato male e che per lei tu abbia fatto tutto quello che era in tuo possesso. In sostanza per lei è diventata più un’abitudine quella di averti accanto a sé che una vera e propria sfida. Da come ce la descrivi sembra una persona perennemente insoddisfatta, che trova nel dare la colpa agli altri la soluzione ai dilemmi che dovrebbe affrontare prima di tutto con se stessa. Sembra anche alla perenne ricerca di stimoli e con una forte repulsione per la noia. In pratica adora essere venerata e desiderata, per questo motivo gode all’idea di averti visto tornare a sé quasi implorante e ama la sfida di conquistare una persona nuova.

      Da come ci hai descritto il suo modo di comportarsi con te, sembra quasi che al momento provi per te più affetto che vera e propria attrazione. Il nostro consiglio è quello di continuare per la strada che ti sembra la più difficile da percorrere, ovvero concentrarti su te stesso. Immagina di scriverle delle lettere (che non le invierai) ogni volta in cui senti l’impulso di sentirla e in esse sfogati come se ce l’avessi di fronte a te. Analizza per bene quali sono le caratteristiche che l’attraggono di più e quali quelle su cui puoi puntare (es. quelle parti di te che a lei piacevano di più). Concentrati su quelle e punta a raggiungere il tuo massimo potenziale in termini fisici, caratteriali e di personalità. Se hai sempre sognato di andare in palestra, vacci. Se ti è sempre piaciuto uno sport ma non hai mai avuto il coraggio di praticarlo, vai e prova. Gettati fuori dalla tua comfort zone ogni giorno sempre di più. Quando lei ti vedrà felice, soddisfatto della tua vita anche senza di lei e con una fila di ragazze pronte a stare con te, coglierà subito al balzo l’opportunità di gettarsi in questa nuova sfida. Vorrà provare a se stessa di averti più vicina a sé di quanto possano averti tutte quelle ragazze e sarà cosciente che il fatto di stare con te di nuovo richiederà maggiore impegno da parte sua. Lavora sulla fiducia che riponi in te stesso, dato che ora ciò che ti spinge a non voltare pagina è il fatto che temi di non essere abbastanza per incontrare un’altra donna ancora meglio di lei. Allenati ad essere assertivo e a non farti prendere dall’eccessiva gentilezza quando ritieni che ti sia stato fatto un torto. Non c’è nessun uomo più affascinante di quello che si ama e si rispetta prima di qualsiasi donna. In fondo il rispetto che riceviamo dagli altri si basa su come permettiamo agli altri di trattarci nella vita di tutti i giorni.

      Questi consigli potrebbero esserti altrettanto utili: https://arteseduzione.it/risorse-avanzate-uomo/inner-game

      Buona giornata e tieni duro,

      il team di Arte Seduzione

      • luca ha detto:

        Grazie mille per la risposta. Cercherò di seguire i vostri consigli.

        • Elisa ha detto:

          Ciao Luca,

          figurati, ci mancherebbe. Per noi è un piacere poterti essere d’aiuto e ci teniamo a fare tutto il possibile per darti una mano nel risolvere i tuoi dubbi. Non esitare a contattarci se dovessi avere bisogno di qualche altro consiglio.

          Qualunque sarà la tua decisione in merito, sappi che noi siamo dalla tua parte.

          Buona giornata e tieni duro,

          il team di Arte Seduzione

  2. bar8 ha detto:

    ciao! vorrei un consiglio..sono stato un bel pò di mesi con una ragazza fantastica! non mi sono mai trovato a mio agio con una ragazza come con lei..andava tutto alla grande.. dall’intimità al rapporto venuto a crearsi con i suoi amici, dalla gentilezza con cui i suoi genitori mi hanno accolto all’affetto che la mia ex aveva nei confronti dei miei nipotini! tutto d’un tratto, nel giro di due giorni, è cambiata..e mi ha detto che non se la sentiva di continuare per ora perchè si sentiva sotto pressione…io sono sprofondato nel panico ma credo di aver reagito con freddezza. chiaramente appena successo ero arrabbiato ma nei giorni successivi in cui ci siamo sentiti per metterci daccordo su cose da disdire che avevamo programmato ho cercato di essere duro ma senza esagerare, chiedendo anche se poi con il passare del tempo avremmo potuto vederci x parlarne a mente fredda. lei ha detto che ci ha pensato molto ma pensa che non cambierebbe qualcosa vederci perchè per ora lei giustamente pensa le stesse cose… che le dispiaceva di avermi fatto stare male e cose simili!
    dopo di che io non le ho più scritto…sono circa due settimane e mezzo…non so se sparire per un pò possa essere la cosa migliore o se invece, in modo sporadico,sia meglio farmi sentire cercando di dare l’idea di non essere in preda al panico come in realtà sono ma sicuro di me …il succo del discorso è che io la amo da morire e non voglio fare cose che potrebbero compromettere qualcosa…

    • Sandy ha detto:

      Ciao Bar8,
      grazie del tuo commento e benvenuto sul sito.

      Hai mai avuto segnali da parte sua, anche piccoli, del fatto che iniziasse a sentirsi sotto pressione? Hai notato qualche dimostrazione di disagio? Prima di tutto prova a parlarle, in maniera molto calma e comprensiva e cerca di capire da dove nascano queste sue paure. Questa è una persona con cui sei stato solo bene, ed è comprensibile che tu sia scosso dalla cosa, ma non riversare la tua frustrazione su di lei, peggioreresti le cose e la verità è che lei si è comportata in maniera onesta con te, non ha colpa di provare ciò che prova. Se ciò che la turba è qualcosa di risolvibile, dalle prima del tempo e dello spazio per capirsi e per sentire la tua mancanza, dopodiché inizia a farti sentire di tanto in tanto, rimanendo tranquillo, ma facendole capire che tu ci sei, e se non la cerchi è solo perché vuoi lasciarle lo spazio che ti ha chiesto.

      Ti consiglio la lettura di questi articoli:

      https://arteseduzione.it/tirarsela-1851
      https://arteseduzione.it/come-convincere-una-ragazza-a-fidanzarsi-1410

      Buona Fortuna!

      Il team Arte Seduzione

      • bar8 ha detto:

        combinazione ci siamo visti pochi giorni fa senza volerlo! credo sia stata una fortuna perchè non ho avuto tempo di pensare a quello che magari avrei voluto dirle ma è stato tutto molto spontaneo. sta di fatto che siamo andati a prendere un caffè e abbiamo parlato per due ore e mezza…lei chiaramente mantiene la sua idea per ora… direi anche giustamente perchè troverei ridicolo un cambio di idee in così poco tempo…ho cercato di capire in cosa magari sono mancato durante la nostra relazione..risultato che le cose andavano bene, dagli amici ai genitori all’intimità…ma lei no se la sentiva più in quel momento…un pò per il suo carattere direi molto lunatico un pò perchè si è resa conto che la cosa stava diventando seria veramente! io per ora non ho intenzione di cercarla… sarei tentato di far vedere in modo non esagerato che cmq ci sarebbe un’altra ragazza che si dimostra interessata a me ( che io nn ricambio) ma nn so se potrebbe causarle gelosia dal punto di vista positivo o se alla fine la faccia allontanare ancora di più…sicuramente non abbiamo intenzione di rimanere amici nel vero senso della parola e questo per me è positivo perchè la proposta di rimanere in rapporto di amicizia per me è la parola fine sulle possibilità di riconquistarla

  3. franco ha detto:

    Ciao! Volevo chiedervi un consiglio..io e la mia ex abbiamo entrambi 21 anni. Siamo stati compagni delle superiori, ma ci siamo messi insieme un anno e mezzo fa. Lei è una ragazza molto introversa e sensibile, nonché molto seria. Sin da subito c’è stato un “problema” in ambito sessuale nel senso che, essendo il suo primo ragazzo, ed essendo lei molto timida, ho proceduto lentamente, senza forzarla. Purtroppo, essendo le nostre due famiglie numerose, non abbiamo mai avuto la possibilità di stare da soli, tranne quando siamo andati in vacanza insieme per qualche giorno. Due mesi fa mi ha lanciato il primo segnale, quando non mi ha risposto al telefono per un giorno intero e il giorno seguente mi ha detto che aveva solo bisogno di una breve pausa e che era tutto a posto. Lì per lì non ho indagato oltre, ma tre settimane fa, dopo una pausa di quattro giorni, mi ha lasciato (a detta sua per rispetto nei suoi e nei miei confronti) dicendomi che provava attrazione per me a giorni alterni e che secondo lei era tutto dovuto a una mancanza di intimità. Ho troncato fin da subito i rapporti chiedendole di non contattarmi, lei mi ha scritto solo un lungo messaggio di scuse per avermi lasciato il giorno successivo e poi non mi ha più contattato (sono sicuro che anche se volesse non lo farebbe, ha troppa paura di disturbarmi). Ho fatto un’auto-analisi della situazione e mi sono reso conto che, oltre a una quasi totale mancanza di intimità, ci vedevamo troppo spesso ed eravamo entrati in una sorta di routine. Dopo la rottura non mi sono assolutamente perso d’animo, ho iniziato a fare palestra e a uscire, ho rinnovato il mio look e ho applicato bene finora il principio del non-contatto. Lei non si frequenta ancora con nessuno. Ho incontrato casualmente i suoi genitori due settimane fa (tra l’altro mi adorano) e mi hanno detto che la vedevano un po’giù di morale. Sabato sarà il suo compleanno, avevo intenzione di non farle gli auguri e di aspettare il sabato seguente per telefonarle e tastare il terreno. Altrimenti a fine luglio ci sarà una cena fra ex compagni e la rivedrei, ma penso non sia né il luogo né il momento adatto per farlo. Dite che sto procedendo bene? Grazie mille per l’attenzione.

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,
      benvenuto e grazie del tuo commento dettagliato.
      Stai facendo tutto molto bene, da quanto racconti. Non l’hai cercata e hai lavorato su te stesso e sul tuo aspetto fisico, sei sicuramente una versione migliore di te. Questo può fare bene a entrambi e può aiutarla a rivedere la sua attrazione verso di te. Dopotutto è un’attrazione che c’era già prima, ma che si è affievolita per la mancanza di intimità quindi non ci dovrebbero essere problemi ad attrarla nuovamente, soprattutto dopo questa distanza. La cena degli ex compagni sembra una situazione con troppe distrazioni, il consiglio sarebbe di utilizzare questa occasione per farti vedere, ma lascia che sia lei a impostare il tono della serata, se la vedi poco interessata o presa da altro cerca di evitarla e lascia passare dei giorni, anche se molto probabilmente sarà lei a cercarti a quel punto. Naturalmente se doveste riavvicinarvi, dovrai risolvere la questione dell’intimità, dovrete trovare uno spazio per voi per non ripetere gli stessi errori e dovreste iniziare lentamente, non passando troppo tempo assieme, in modo da non rientrare in una routine che fa sentire più amici che coppia.

      Questi articoli ti saranno d’aiuto:
      https://arteseduzione.it/come-approcciare-una-ragazza-116
      https://arteseduzione.it/cosa-non-fare-se-vuoi-riconquistare-la-tua-ex-1532
      https://arteseduzione.it/come-riconquistare-una-ex-fidanzata-826

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

      • franco ha detto:

        Innanzitutto grazie per la risposta! Avrei giusto un paio di domande che mi passano per la testa. Ho appunto intenzione di chiamarla fra qualche giorno per stabilire un primo contatto e per accennare a un incontro (senza programmarlo), chiamandola di nuovo quattro o cinque giorni dopo per organizzare meglio l’appuntamento (ovviamente non lo chiamerò in questo modo davanti a lei). Conoscendola, quasi sicuramente accetterà. Ora, tenendo conto che non è una ragazza molto estroversa ed è molto timida, attuerò con molta calma l’escalation del contatto fisico per provare a riaccendere la “scintilla”, anche se lei non è un tipo molto passionale e non so quanto funzionerà. Il problema è: come posso farle capire concretamente (non a parole) che il rapporto non sarebbe più come prima?
        Mi ha colpito molto da questo punto di vista la frase di una mia amica, la quale si direbbe disposta a tornare con l’ex che ha lasciato solo “se lui tornasse con un piano”. So che non devo assoultamente espormi come l’ex che vuole riprovarci, ma come faccio a non finire nella zona amicizia? Cioè, devo giocarmi il tutto per tutto subito o organizzare una serie di appuntamenti? Ad esempio, ricordo che lei si lamentava spesso del fatto che andassimo in posti che conoscevo o conoscevamo già. Quindi a mio parere una soluzione sarebbe andare in posti vicino a dove abitiamo nei quali non siamo mai andati e lì attuare il contatto fisico. Per il momento eviterei lunghe gite da soli (magari più avanti). Ma per quante volte dovremmo uscire? Mi spiego meglio. Se uscissimo troppo poco non sarebbe abbastanza per riaccendere l’interesse, mentre se uscissimo troppo rischierei di passare come un amico. Quale sarebbe un limite ragionevole in questo?
        Grazie mille

        • Sandy ha detto:

          Ciao Franco,
          grazie a te per essere tornato.
          Quando riprenderete contatto, ovviamente non ti butterai a capofitto su di lei, ma che sia chiaro sin dall’inizio che il tuo ruolo non è quello di un amico, ma di un ragazzo interessato a lei che le sta lasciando spazio per capirsi e che intanto si fa la sua vita. Uno dei modi in cui puoi farlo risponde alla tua seconda domanda, anche se la risposta già ce l’hai: arriva con un piano. Una delle poche fortune del riprovarci con una ex è che se ci pensi bene sai già tutto ciò che non le piaceva della vostra relazione, cosa avrebbe preferito, cosa le mancava. Fatti un vero piano per dimostrarle che d’ora in poi sarebbe diverso e attualo sin dall’inizio del vostro riavvicinamento, naturalmente adeguandolo allo stadio in cui vi trovate. Non esprimere verbalmente il tuo piano per ora, agisci e basta. Ad esempio portala in un posto nuovo al vostro primo incontro, anche se sarà un semplice ritrovarsi fra amici/ex. Non affrettare il secondo incontro, ma anche li dimostrale che ora hai capito come venirle incontro. Dimostra con piccoli e grandi gesti che le cose sono cambiate e che tu sei cambiato. Falla sentire come se fosse una nuova ragazza che stai corteggiando per la prima volta, ma sapendo già che errori non commettere. Continua progressivamente e ad ogni incontro prendi più confidenza. Il mio consiglio è di non aspettare oltre il quarto incontro per farti esplicitamente avanti, a quel punto lei saprà già cosa vuole fare e non ci sarà motivo di prolungare la cosa. Quando arriverete a discutere della vostra relazione passata e lei tirerà fuori i suoi timori, allora parlare del tuo piano, senza chiamarlo tale: dille quali sono le tue intenzioni e cosa si può aspettare da te e che a te farebbe molto piacere riprovarci sotto queste condizioni.

          Facci sapere come va!

          Intanto ti consiglio altri articoli utili per te:
          https://arteseduzione.it/come-conquistare-una-ragazza-13
          https://arteseduzione.it/la-personalita-di-un-seduttore-seriale-3491
          https://arteseduzione.it/come-convincere-una-ragazza-a-fare-quello-che-vuoi-tu-287
          https://arteseduzione.it/come-instaurare-un-rapporto-con-una-ragazza-710

          Buona fortuna!

          Il team Arte Seduzione

          • franco ha detto:

            Salve. Ieri, dopo un mese di PNC, mi sono sentito pronto e ho chiamato la mia ex. All’inizio il telefono ha suonato a vuoto, ma subito dopo mi ha scritto su WhatsApp che al momento non poteva parlare perché era a tirocinio e mi ha chiesto come stavo. Le ho detto che, non volendo disturbarla, casomai l’avrei chiamata più tardi. E’ stata lei a chiamarmi appena finito tirocinio, non le ho risposto e l’ho richiamata dopo una ventina di minuti. Lei ha risposto subito, sembrava molto sorridente al telefono e aveva un tono piuttosto allegro. All’inizio ha parlato solo lei per due minuti per raccontarmi una disavventura che le era successa ieri, poi la conversazione è continuata su toni molto scherzosi. Io le ho raccontato un paio di cose divertenti che erano successe e ho accennato a due “pettegolezzi” importanti che le avrei raccontato più avanti per tenerla in modo giocoso sulle spine, dato che so quanto sia curiosa. Mi ha inoltre raccontato di quello che fa durante il giorno senza che glielo chiedessi, dicendo che passa le giornate fra università, Facebook e Instagram. Poi mi ha anche domandato se andrò alla cena tra ex compagni di classe sabato prossimo, perché era indecisa se andarci o meno (oggi ha confermato la sua presenza). Alla fine le ho detto che l’avrei richiamata quando fossi stato libero per organizzare un’uscita, durante la quale le avrei raccontato un po’di cose e lei ha accettato. Ho troncato la telefonata dopo circa 15 minuti dicendo di dover andare in palestra e ci siamo salutati, anche se lei voleva evidentemente parlare ancora. Ora, come ho già detto, è mia intenzione aspettare qualche giorno per poi richiamarla e fissare questo appuntamento dove, oltre a raccontarle varie storie su quello che mi è successo in questo mese (alcune rievocano indirettamente alcune esperienze che abbiamo fatto insieme), cercherò l’escalation del contatto fisico per evitare di entrare nella zona amicizia. Ma, oltre al contatto fisico, come faccio a evitare questo problema dell’amicizia, cioè a mettere in chiaro che non voglio rientrare come un amico? Penso che farlo a parole sarebbe deleterio, dato che la farebbe scappare a gambe levate.
            Andrebbe bene parlare di argomenti “profondi” e personali durante l’incontro per riaprire una connessione più profonda o rischierei di passare per confidente?
            Grazie mille!

          • Sandy ha detto:

            Ciao Franco,
            come sempre, sembra che tu abbia le idee ben chiare e che stia procedendo nella maniera più corretta. Hai fatto bene ad approcciarla in modo amichevole e a troncare la conversazione sul più bello.

            Per farle capire che non sei interessato ad un’amicizia basterà il tuo atteggiamento, piccoli gesti, sguardi, risposte… ma parlare con lei di argomenti seri e personali le farà capire che non stai solo flirtando per divertirti, ma perché vuoi davvero instaurare un rapporto sentimentale fra voi. Passeresti da confidente se la lasciassi sfogarsi ore su sui problemi e diventassi l’appoggio morale ogni qualvolta le succede qualcosa, sopratutto a livello sentimentale. In questo caso è diverso, non è una dinamica abitudinaria e sarai tu a parlarle di argomenti profondi e di cose che ti stanno a cuore, facendole presente che non ti apri così con nessun altro.

            Inoltre non sottovalutare il fatto che lei sembra interessata e che tu nel frattempo hai lavorato su te stesso. Concentrati sul dimostrarle quanto saresti il suo ragazzo ideale e lascia che sia anche un pò lei a cercare la tua attenzione e a chiedersi se sei ancora interessato a lei. Non ragionare come se fosse solo lei il premio, anche tu lo sei.

            Ti consiglio degli articoli che possono aiutarti a mostrarle il tuo interesse senza bisogno di essere troppo esplicito verbalmente o fisicamente. Inoltre ci sono altri articoli su questo argomento fra quelli che ti ho suggerito in precedenza

            https://arteseduzione.it/tecniche-di-seduzione-con-a-base-la-conversazione-3893
            https://arteseduzione.it/finalmente-soli-lei-lo-considera-appuntamento-oppure-no-5162
            https://arteseduzione.it/come-creare-complicita-con-una-donna-mentre-lapprocci-1859

            Buona fortuna!

            Il team Arte Seduzione

  4. franco ha detto:

    Mi sono venuti dei dubbi dell’ultimo momento. Ponendo caso che l’incontro vada bene, con quale “scusa” potrei ottenerne un secondo e a quanta distanza di tempo? E, nel caso ci riuscissi, come dovrei comportarmi? Cioè, dovrei scriverle ogni tanto qualche messaggio del tipo “Come va?” (lei sicuramente non lo farebbe mai per prima) o rimanere in silenzio radio nel periodo che intercorre fra due appuntamenti? Non vorrei pressarla in questo modo o espormi troppo, ma mi parrebbero degli incontri sterili se non avessero un “seguito”. Tenendo conto che a fine luglio partirà per il mare (starà via tra le due e le quattro settimane penso), probabilmente il primo incontro sarà domani o giovedì e l’eventuale secondo entro il weekend della prossima settimana…

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,
      durante il vostro primo incontro sicuramente si svilupperà una occasione da cogliere per ricavare un secondo incontro. Può essere un evento vicino a cui entrambi siete interessati, o una cosa che volete fare entrambi per cui tu cogli l’occasione, oppure dille semplicemente che ti ha fatto piacere passare questo tempo con lei e vorresti rivederla presto.
      Nel tempo che passa fra i due incontri non scriverle. O meglio, scrivile il giorno stesso o quello dopo per dirle che sei stato bene o farle una qualunque battuta riferita al vostro incontro e poi non farti sentire fino a quando non si avvicina il prossimo. Il messaggio che le scrivi deve essere qualcosa che non per forza necessita di una risposta, così vedi se lei decide comunque di risponderti oppure no.
      Se fra i due appuntamenti dovesse essere lei a farsi sentire, la questione sarebbe diversa. In quel caso dimostrati presente e felice di parlarle.

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

  5. franco ha detto:

    Aggiornamento. Oggi ci siamo incontrati, lei stranamente è arrivata in anticipo, mentre di solito era sempre in ritardo (non che sia così importante). In ogni caso, sarà perché ha dormito poco stanotte come ha detto lei o perché era stanca da tirocinio, la vedevo un po’persa e assonnata, non l’ho vista molto coinvolta nella conversazione, sebbene fosse comunque sorridente. Cioè, abbiamo parlato come due amici, le ho raccontato un po’delle mie ultime attività e lei mi ha parlato di quello che fa ora a tirocinio, dicendo che non vede l’ora di andare al mare. L’unico semi-riferimento alla relazione l’ha fatto lei, dicendomi che sua mamma le ha chiesto di salutarmi quasi piangendo. Io le ho detto “Addirittura? Come mai?” e lei ha risposto “Eh, secondo te perché?” con un tono stizzito, facendo riferimento al fatto che mi avesse lasciato. Inoltre mi ha chiesto come e con chi andrò alla cena sabato, anche se non ho ben capito se intendesse offrirmi un passaggio nel caso non avessi la macchina o per sapere se oltre a me nella mia macchina ci fosse qualcun altro (io non mi sono proposto di accompagnarla). Il tutto è durato circa un’oretta. È sembrata interessata al fatto che ora facessi nuove attività, ma non so quanto in realtà. Purtroppo non sono riuscito a fare molto contatto fisico, anche se quando l’ho fatto (togliendole una ciglia dalla guancia e due o tre cose così) non si è scomposta. A pelle mi sembra molto sicura della sua scelta, la vedevo “distante”, non se sia il caso di continuare o di troncare per evitare di illudermi, dato che i segnali non sembrano incoraggianti.

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,
      è possibile che lei stia semplicemente aspettando di capire se vale la pena il tempo che le stai “togliendo”? Nel senso che, è possibile che tu sia stato troppo ambiguo con i tuoi segnali e lei non capisca se sei tornato per riconquistarla o solo per chiacchierare di tanto in tanto. Naturalmente dopo una lunga giornata stancante, la vista del proprio ex con il quale non sai cosa sta succedendo può lasciarti poco entusiasta o in attesa di qualcosa. D’altronde è anche molto possibile che lei sia sicura della sua posizione e non voglia tornare con te, ma a quest’ora dovrebbe avertelo dimostrato e soprattutto non avrebbe accettato di vederti dopo tirocinio.
      Insisti nel farle capire che puoi darle qualcosa di diverso da quello che le davi prima e che sei davvero motivato.

      Ti aggiungi questi due articoli ai precedenti:

      https://arteseduzione.it/tono-della-voce-1235
      https://arteseduzione.it/come-far-innamorare-una-donna-di-te-3817

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

  6. franco ha detto:

    Mi ha scritto ieri sera chiedendomi se avessi fatto una delle cose importanti di cui le avevo parlato e che dovevo fare appunto ieri. Ci siamo scambiati un paio di messaggi a testa, poi stamattina ha letto il mio messaggio e non mi ha più risposto. Dopo un paio d’ore mi ha riscritto per via del terremoto in Grecia, dato che mio fratello si trova lì per le vacanze e voleva sapere come stava. Le ho detto che sta bene e lei mi ha risposto con un lapidario “Bene”. Non so se si sia sentita in qualche modo in “dovere” di scrivermi per via del fatto che la cosa che dovevo fare fosse una cosa importante (lo stesso vale per mio fratello), ma non so se posso considerarla un’apertura o una semplice cortesia. Domani sera saremo alla cena degli ex compagni,magari riuscirò a cogliere l’occasione per chiederle una seconda uscita.

  7. franco ha detto:

    Ciao, innanzitutto mi scuso per i continui messaggi, ma ieri finalmente c’è stata la cena fra ex compagni. Ci siamo trovati seduti l’uno di fronte all’altra, abbiamo parlato con tranquillità e ho notato che lei rideva spesso alle mie battute. A un certo punto si è seduta di fianco a me appoggiando i piedi sulla mia sedia ed è rimasta lì per un bel po’. Ho provato a fare un po’di contatto fisico mentre la prendevo in giro e lei mi pare abbia reagito abbastanza bene. Inoltre mi sono accorto spesso che nei momenti “morti” della cena (e non solo) mi guardava per due secondi e poi si girava. A fine serata, quando ha salutato tutti con due baci sulle guance e si è avvicinata per salutare me, per sbaglio le nostre fronti si sono toccate e giocosamente le abbiamo spinte l’una contro l’altra per due secondi. Poi ha appoggiato la testa sul mio petto e mi ha abbracciato per qualche secondo.
    Ah, un’altra cosa rilevante (penso), andando via mi ha pestato un piede e, ridendo, mi ha detto una frase collegata a un “gioco” che facevamo fra di noi e che ripetevano spesso. Ora, sicuramente non le sto antipatico, dato che altrimenti mi avrebbe ignorato. Ma non riesco a capire se sia solo contenta del fatto che io non la ignori e sia amichevole con lei o altro. Sicuramente servirà un secondo incontro per capirne meglio le intenzioni. Pensavo a un’attività di un paio d’ore, nel caso accettasse di uscire.

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,
      non farti problemi a scriverci ogni volta che hai bisogno dei aiuto, questo spazio serve proprio a questo!

      Da tutti i tuoi messaggi traspare una persona che prova sicuramente affetto per te e che non ha rabbia o cattiveria nei tuoi confronti. Sembra disponibile al dialogo, a passare tempo assieme e a scherzare.
      Non ci sono grandi ostacoli se non capire le sue intenzioni, quindi a questo punto dovresti approfittare del vostro prossimo incontro per riavvicinarti a lei. Non serve dare un nome alla cosa, decidere se state tornando assieme o no, ma un riavvicinamento di qualunque tipo è indispensabile per capire in che direzione state andando e per non far passare troppo tempo.

      In bocca al lupo!

      Il team Arte Seduzione

  8. franco ha detto:

    Ciao, ci siamo visti giovedì scorso e abbiamo fatto una passeggiata per le vie del centro parlando del più e del meno. Quando ci siamo seduti mi ha detto che da tre settimane un nostro amico in comune le chiede spesso di uscire, ma che lei non ha voglia e che spesso fa finta di non leggere i messaggi. Tra l’altro, parlando di questo, mi ha detto che lui le ha chiesto se stessimo tornando insieme, io non ho risposto e lei dopo pochi istanti ha scosso la testa, come a dire no. Inoltre, per farmi vedere una foto ha scorso la galleria e aveva ancora tutte quante le nostre foto. Penso che a questo punto sia sicura della sua decisione, ci tiene ancora a me sicuramente, ma non più che come amico. A questo punto penso che debba essere lei a ricontattarmi, dato che io le ho mandato segnali più che chiari.

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,

      forse hai mandato segnali chiari, ma se sei pronto per arrenderti, buttati del tutto prima, lascia stare l’orgoglio, se vuoi sapere davvero se avete una possibilità, chiediglielo, perché potreste essere bloccati ciascuno nelle aspettative che avete nell’altro e perdereste così un’occasione.

      In bocca al lupo!

      Il team Arte Seduzione

  9. Massimo ha detto:

    Buongiorno.mi chiamo Massimo ho bisogno del.vostro aiuto,a febbraio ho conosciuto tramite Facebook Federica,io di roma lei di Roseto degli Abruzzi.Abbiamo iniziato a sentirci tutti i giorni poi abbiamo.iniziato a vederci un paio di volte sono andato io da lei è altre due volte e’ venuta lei da me a Roma.Lei ha una bambina di dieci anni.A giugno le ho detto che avevo intenzione di trasferirmi da lei,infatti ho trovato lavoro e fine giugno mi sono trasferito a casa sua.All’inizio tutto ok ta ti che mi ha fatto conoscere la sua famiglia,dopo tre settimane ha i iziato a cambiare neiiei confronti,tanto da essere lunatica scontrosa fino a che un giorno abbiamo parlato e .i ha detto che non era pronta per la convivenza,che si era sentita soffocata con un uomo in casa e che per me non provava amore.Mi e’ caduto il mondo addosso.Ho lasciato casa sua,poi un giorno siamo.usciti per un caffè,e dopo che ci siamo.salutati mi ha inviato un messaggio ringraziando mi per la collaborazione.pagnia.Due domeniche fa siamo stati al mare insieme,abbiamo parlato tanto,riso scherzato,la sera siamo usciti per una festa,purtroppo mi sono presentato all’appuntamento che avevo bevuto.Lei si e’ arrabbiata dicendo che alare era stata bene .a la sera non avrei dovuto bere.Dopo tre giorni le ho scritto un messaggio. Invitandola a cena ma lei mi ha risposto che non poteva.A quel punto ho iniziato ad assillarla di sms,mi ha risposto che domenica non era stata bene con me e che mi ribadiva il fatto che con me non sta bene.Alla fine mi ha bloccato ovunque.Adesso e’ partita in vacanze e sn due settimane che non la vedo e non la sento.Che posso fare??sn innamorato di lei e voglio bene a sua figlia.Vi prego aiutatemi

    • Massimo ha detto:

      Sono sempre Massimo dimenticavo,lei mi aveva raccontato che il papà della bambina la picchiava,tutte le sue precedenti convivenze sono state disastrose.Forse a volte sono stato io oppressivo con lei,una volta mi ha detto dopo una lite che non ero l’uomo che può stare accanto a lei,poi due domeniche fa quando siamo.usciti,che io avevo bevuto,che per lei era una semplice uscita da amici.Al mare l’ultima volta mi.aveva anche detto che chiedeva se nel.suo.palazzo c’è un appartamento per me.Insomma secondo voi che potrei fare???pensate che ho qualche possibilità di riconquistarla??grazie infinite

      • Sandy ha detto:

        Ciao Massimo
        grazie del tuo contributo con questo commento e benvenuto.

        Sembra che da quando siete andati a convivere, lei abbia visto un lato di te che non le è piaciuto e che non la fa stare bene, e si sia gradualmente allontanata. Quando avete passato del tempo al mare assieme è stata evidentemente bene e il riprovare sensazioni negative subito dopo deve averle fatto decidere di chiudere definitivamente questa storia. Il suo passato inoltre è molto importante in questa situazione. Dopo essere uscita da una situazione tanto difficile, una donna ci pensa molto prima di rimettere la sua vita e quella di sua figlia in una posizione infelice. I tuoi atteggiamenti possono esserle sembrati un campanello d’allarme.

        Ora sarebbe meglio lasciarle spazio, non assillarmi con messaggi, questo non fa che confermare la personalità impulsiva che la spaventa. Dalle libertà e torna tra un po di tempo dicendole che hai capito i tuoi errori, ma cerca di capirli davvero nel frattempo. Trova cosa in te puoi migliorare per far funzionare questa relazione, sia per il vostro bene che per quello della figlia.

        Questi articoli possono esserti d’aiuto:
        https://arteseduzione.it/la-maturita-che-ti-aiuta-nel-riconquistare-la-tua-ex-1593
        https://arteseduzione.it/insistere-con-le-donne-6456
        https://arteseduzione.it/ecco-quando-e-il-momento-di-gettare-la-spugna-329

        Buona fortuna!

        Il team Arte Seduzione

  10. franco ha detto:

    Ciao,
    Qualche giorno fa mi ha chiamato il padre della mia ex per propormi una pescata insieme e, per sistemare alcuni dettagli, mi ha chiesto di andare a casa sua. C’era anche la mia ex, che ha fatto quasi scena muta, anche se io ho fatto finta di niente e ho parlato con gli altri presenti come se nulla fosse. Il pomeriggio seguente ho ricevuto un suo messaggio in cui mi chiedeva se andasse tutto bene, dato che la sera prima le ero apparso giù di morale (si è anche scusata per non essere stata di compagnia, dicendo che era molto stanca). Dato che ultimamente sono pieno di impegni, l’unico momento in cui ho potuto risponderle è stato all’una di notte, dicendole che andava tutto benissimo e che forse mi aveva solo visto stanco (il che era vero). Il giorno seguente ha continuato la conversazione, chiedendomi come fossi messo con gli esami e sembrava avesse voglia di parlare. In ogni caso ero via con suo padre, il quale mi ha detto che lei aveva aspettato tutto il giorno la mia risposta al suo primo messaggio e che si era lamentata/preoccupata più volte perché non le rispondevo. Inoltre gli ha chiesto di mandarle delle foto (non ho ben capito se volesse alcune mie foto, ma penso di sì, dato che suo padre fotografava più me che il paesaggio, o almeno mi ha fatto capire che voleva anche una mia foto).
    Mi ha scritto ancora per altri quattro giorni, facendomi delle domande sul viaggio che farò prossimamente, ma per gli stessi motivi di prima ho potuto risponderle solo a diverse ore di distanza. Quando la conversazione arrivava a degli apparenti punti morti cercava sempre di tenerla attiva, parlando del più e del meno, fino a oggi, dato che non mi ha più risposto. Ora, non capisco se lo abbia fatto giusto per fare quattro chiacchiere in amicizia o se sia una scusa per riallacciare i rapporti. Come posso fare a capirlo senza farmi vedere troppo disponibile? Cioè, lei appariva interessata a parlare con me, ma non ha più risposto al mio ultimo messaggio!

    • Sandy ha detto:

      Ciao Franco,
      benvenuto e grazie del tuo commento.
      La tua ex è chiaramente interessata a te e forse è convinta anche lei di essere stata abbastanza esplicita da poter ricevere una tua reazione a breve.
      Ha dimostrato il suo interesse sia personalmente che attraverso il padre, cosa che a prescindere dal rapporto che hai con lui vuole dire molto e sembra sia pure noto al padre che lei voglia una riconciliazione.

      Il consiglio è quello di buttarti, di rispondere con lo stesso entusiasmo ai messaggi, di cercarla quanto lei cerca te e di farle capire che ci sei. Senza chiaramente inzerbinirti nel processo. Sii amichevole e predisposto a un avvicinamento, ma approfittane anche per continuare a rimanere desiderato, solo dalle segnali che le facciano capire che ciò che sta facendo non sia in vano.
      Qualunque sia stato il motivo della vostra rottura, assicurati che siate entrambi cambiati/migliorati, in modo che le vostre azioni non vi riportino al punto da cui avete lasciato.

      Questi articoli possono sicuramente aiutarti ad approfondire:
      https://arteseduzione.it/la-mia-ex-ragazza-e-tornata-da-me-cosa-fare-1737
      https://arteseduzione.it/cosa-non-fare-se-vuoi-riconquistare-la-tua-ex-1532
      https://arteseduzione.it/relazione-seria-2590

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

  11. Armando ha detto:

    Ciao ragazzi volevo un aiuto, in pratica io e la mia ragazza siamo stati insieme 2 mesi, lei era vergine e anche io, in pratica ci siamo lasciati perché prima di arrivare a fare “l’amore” gli ho raccontato una cazzata dicendogli che non ero vergine per la paura di non attrarla, questa cazzata è durata 2 giorni dopo gli ho detto che scherzavo e lei ha detto che non si fida più, e io ho iniziato a dirle addio, meglio chiudere e lei dopo un po’ stufa ha detto va bene lasciamoci, stufa dei miei comportamenti. Da quel giorno non ci siamo sentiti per un po’ di giorno, dopo le è morta la nonna e io mi sono riavvicinato e abbiamo continuato a messaggiare, una sera mi sono incazzatto e le ho detto che non voglio essere suo amico, e mi ha detto “cosa pretendi di più? Siamo amici.”. Il fatto è che non so se continuare o meno, l’altra sera dal nulla mi ha mandato una foto di un succhiotto che le avevo fatto. Lei non sta uscendo con nessun altro ed è un bene. Vorrei sapere cosa fare perché, fin dal primo giorno con me aveva paura di prendere una batosta, ha detto che ero diverso, e sono stato il primo ragazzo a toccarla e fare qualcosa con lei. Secondo voi posso ancora farcela anche se ha detto che siamo amici? Vi prego rispondete è da un mese che vado avanti a messaggi

    • Sandy ha detto:

      Ciao Armando,
      benvenuto e grazie del tuo contributo con questo commento.
      Il primo consiglio riguarda il mentire alle donne. Se tu dici ad una donna che la porta di casa è chiusa e lei poi scopre che la porta di casa è aperta, per lei tu non hai mentito su una cavolata senza peso, lei ha appena visto come sei capace di guardarla negli occhi e dirle il contrario della verità senza fare una piega, e se ti impegni a mentirle per una cosa stupida come una porta, figurati cosa sei disposto a fare davanti ad un argomento serio. Questo è il modo in cui molte donne pensano, se tu menti su qualunque cosa, stai solo dimostrando che sei capace di farlo e allora fidarsi diventa difficile e questo crea poca serenità a lei, ma anche a te che poi non puoi fare nulla senza che si dubiti della tua parola.
      Per questo motivo è meglio dire la verità quando si tratta delle piccole cose e di cose in cui verrai sicuramente scoperto ( come la tua verginità), non vale la pena mettersi in casini per così poco. Se inoltre il vostro rapporto fisico è avvenuto mentre lei credeva che tu fossi vergine, hai molto lavoro da fare per farti perdonare, perché ha condiviso con te un’esperienza importante e ora sa che mentre la vivevate tu non eri onesto su quello che stavate facendo. Puoi ancora conquistarla, ma devi smettere con gli atteggiamenti di cui lei dice di essere stufa, devi dimostrarle che si può fidare di te, ma soprattutto non puoi arrabbiarti con lei se dice che siete amici, non sei nella posizione per farlo e se vuoi di più sta a te meritartelo.

      Lei sembra ancora interessata, sia dal fatto che ti dedica ancora del tempo che dalla foto del succhiotto e dai suoi discorsi, ma ha evidentemente paura di soffrire e se tu le dimostri che non vuoi farla soffrire e che non lo farai, lei piano piano si riavvicinerà. Ma ti serve pazienza e anche comprensione.

      Penso che imparare qualcosa di più sul linguaggio femminile e su come essere più sicuro di te stesso possa esserti d’aiuto.

      Ti consiglio i seguenti articoli:
      https://arteseduzione.it/come-si-fa-a-non-deludere-una-donna-2541
      https://arteseduzione.it/come-riconquistare-una-donna
      https://arteseduzione.it/come-amare-se-stessi-6489
      https://arteseduzione.it/psicologia-femminile-2618

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

  12. Gestalt ha detto:

    Ciao Mr.Attrazione
    Mi è successo quanto segue:

    Tre anni e mezzo fa conosco questa ragazza per puro caso, scoprendo in seguito di avere delle amicizie in comune con lei. Per qualche mese cominciamo a sentirci su fb spassionatamente e senza impegni. Ci accorgiamo entrambi che siamo simili sulla maggior parte degli aspetti delle nostre personalità; alla fine decidemmo di vederci da soli; dopo una passeggiata e una bella chiacchierata ci sedemmo su una panchina e ci scappa un abbraccio e poi un bacio.

    Una settimana dopo ci fidanziamo; è una ragazza molto dolce, proveniente da una asfissiante repressione e apprensione familiari; i suoi genitori sono ultra rigidi nonostante lei avesse l’età di 21 anni; non la lasciavano uscire sempre, e le poche volte che succedeva, sarebbe dovuta tornare a casa massimo per le 23:00 di sera, forse anche prima; ed in tutto questo la viziano e le comprano tutto ciò che chiede, anche materiale costoso, e questo l’ha resa apatica, con pochissimo amore verso il prossimo, egoista e materialista.

    Dopo un mesetto che stiamo insieme, lei ne parla ai genitori di ciò, e in seguito, dopo diversi sacrifici, riesco a tirarla fuori da quell’apatia e depressione asfissianti, facendole ottenere molta più libertà; le faccio conoscere gente, la porto a serate ed eventi, l’ho incitata a bersi qualche goccio in più qualche volta, e fare esperienze le quali non ha mai fatto prima, svezzandola anche sessualmente. La nostra storia procede alla grande, litigi quasi inesistenti, solo qualche volta e per futilità insignificanti. Avevo il piacere di trascorrere le ore con lei, nonostante non ci vedessimo tutti i giorni causa i 44km che ci separavano. Io non piaccio alla famiglia, soprattutto alla sorella maggiore, la quale lei ha idealizzato come modello di vita da seguire (una gattara fighetta, superba e presuntuosa, sposata con un babbeo figlio di papà viziato, non aventi nemmeno figli, che fanno una vita logorante a 42 anni suonati, sempre sbattuti sugli aerei tutto l’anno a causa del lavoro, diverse volte arrivati alla separazione causa l’incapacità del marito di autogestirsi, soprattutto a livello economico, infatti sono pieni di debiti). I suoi genitori sembra che con il tempo avessero cambiato idea verso di me.

    A febbraio di quest’anno costei va in Erasmus in Spagna; l’ultima sera insieme prima di partire mi saluta piangendo chiedendomi di non lasciarla mai.

    Durante il periodo di Erasmus continuiamo a sentirci regolarmente in cui le dico pure di uscire di casa, fare esperienze e conoscere gente dato che aveva cominciato a chiudersi dentro anche lì per tre mesi (cose che le dicevo di fare anche qui in Italia); a maggio vado a trovarla lì e le cose continuano ad andare bene, si portano avanti gli stessi medesimi progetti per un futuro insieme all’estero.

    Quando ritorno in Italia, lei una decina di giorni dopo va a farsi il pellegrinaggio del Cammino di Santiago di Compostela, ci impiega una settimana, nel frattempo io parto per l’Irlanda a lavorare; ci continuiamo comunque a sentire assiduamente e a condividere la nostra quotidianità.

    A luglio, il giorno prima del suo compleanno lei vuole andare ad un concerto che si teneva a 80km di distanza dalla città in cui si trovava ma non aveva nessuno che l’accompagnasse o che le facesse almeno compagnia; io le dico che non è il caso perché sarebbe stato comunque pericoloso in generale e sarebbe potuta succedere qualsiasi cosa; le dissi inoltre che fosse stato meglio se sarebbe uscita lì in città dove stava a farsi qualche birra in un pub, così anche se si fosse fatto tardi sarebbe comunque stata a 2 passi da casa. Lei non ascoltò una virgola di quello che le dissi, ignorò totalmente le mie parole e le mie preoccupazioni, si fece 5km a piedi sul ciglio di un’autostrada per prendere il bus che portava alla città dove si teneva questo concerto, e alla fine riesce a tornare a casa solo alle 5:00 della mattina dopo. Io incazzato nero per l’accaduto, nonostante lei mi fa partecipe di tutti i suoi spostamenti non la rispondo; le mando solo gli auguri per il compleanno.

    Due giorni dopo, vedendo che lei non si accinge minimamente a chiedere scusa per il suo egoismo e strafottenza nei miei confronti, alla fine le scrivo io ed in modo brusco, dicendole che se voleva fare quel caxxo che le pareva, girasse i tacchi e se ne andasse affancv1o!!!! Lei di pronta risposta “Va bene, me ne vado affancv1o”, da lì si comincia a litigare sul fatto che lei preferisce lasciarmi piuttosto che scendere a compromessi con me e stare male, e preferisce starsene da sola (anche se in realtà insieme a me stava da dio).

    Poi rivela che ci stava pensando già da un pò di tempo a questa cosa. Non c’è stato verso di farle cambiare idea, allora le auguro buona fortuna per la vita futura e che se avesse capito l’errore che stava commettendo sarebbe potuta tornare da me. Non ci sentiamo più. Nonostante io vengo a sapere che non se la stava passando bene a livello interiore, magari per questa vicenda o per i cambiamenti suoi personali, non la contatto continuando con il silenzio.

    All’inizio di agosto io ritorno in Italia perché causa questa storia, causa l’ambiente sociale che si vive lì e dato dal fatto che ci andai solo ed esclusivamente per portare avanti i nostri progetti, non me la stavo passando più bene e per il nervosismo non dormivo più di notte.

    Una volta atterrato, vengo a sapere che lei era tornata dalle Erasmus ormai finite, e la contatto per vederci e parlarne di persona; lei rifiuta alché io prendo l’auto e vado fino a casa sua; mi apre sua madre, e quando lei mi vede inaspettata diventa rossa come un peperone; ma nonostante ciò lei irremovibile dalla sia decisione “…sto meglio da sola, non provo più niente per te…” e diceva anche che l’erasmus non centravano nulla e che sarebbe potuto succedere anche qui in Italia; le chiedo anche se ci fosse un altro ma lei dice di no e che non avrebbe avuto alcuna ragione per tradirmi.

    Ad un certo punto vedo che era tutto inutile allora la saluto – salutando poi anche i genitori – e me ne vado.

    La sera stesso la richiamo in cui mi sfogo, usando parole non offensive ma pesanti, dicendole anche che lei quando spegne fb, instagram e tutti gli altri social a cui è iscritta, non è nessuno, non esiste; le riauguro buona fortuna e buona vita e riattacco il telefono. La faccenda finisce qui.

    Adesso sono due mesi che non la sento e vedo più; silenzio totale da parte di entrambi.

    Sò solo che trascorre il tempo con i suoi familiari e con questa sua sorella. Ha allontanato i suoi amici.

    Lei non mi ha eliminato dalla sua lista di contatti sul suo profilo nonostante mi aspettassi che lo facesse, ma mi ha messo nelle restrizioni e mi limita quello che posso vedere, addirittura ad alcune sue foto ha cambiato più volte le impostazioni, infatti diverse volte le vedevo e diverse no. Vedo che è tornata alla vita di prima appresso ai genitori e appresso a quella bigotta ignorante della sorella in giro a fare video promozionali, e si fa i selfie con sua nipote che è un’adolescente; nonostante nelle sue foto personali e nei video insieme a questa fatidica sorella si fa ritrarre con un sorriso smagliante e atteggiamento felice si vede chiaramente che ha lo sguardo spento e non la luce negli occhi che aveva quando stava insieme a me.

    Questa storia ha scioccato tutti, miei amici, familiari, e anche quei suoi 2 amici che ha lei; mia madre e la sua si continuano a sentire di rado; cosa che prima non succedeva.

    Alla luce di tutto questo, non so cosa le sia accaduto nel suo cervello; ma nonostante ciò, so bene che è una brava ragazza, dolcissima e per niente cattiva, e vorrei riprendermela; ne sono ancora innamorato e non credo che lei non mi ami più come afferma.

    Adesso dopo questi due mesi ho deciso di seguire un manuale di riconquista, e le ho imbucato questo biglietto nella cassetta delle lettere in cui ho scritto:
    ————————————————-
    “Ciao S.___________ come stai? Spero tutto alla grande.

    Ho voluto scriverti questo messaggio per dirti che a distanza di due mesi dal nostro ultimo incontro, ho capito che hai fatto bene a lasciarmi e condivido appieno la tua decisione; e ti porgo le mie scuse più sincere per i toni e i termini che ho utilizzato nella nostra ultima conversazione al telefono e per come mi sono comportato in seguito a questo episodio.

    Volevo anche informarti che stanno avvenendo forti cambiamenti positivi a livello lavorativo e personale nella mia vita, ed in questo periodo sono eccessivamente impegnato; magari più avanti ci sarà modo di parlarne da buoni conoscenti.

    Ti Auguro ogni bene, e cerca di essere più originale quando bestemmi… potrebbe darti una parvenza diversa… Ciao”
    ———————————————————-
    Dopo questo gesto devo sparire nuovamente e ricontattarla fra circa 32 giorni.
    Molto probabilmente la rivedrò fra una settimana ad una mostra che si terrà nella sua città che dista 44km da dove abito io (abbiamo gli stessi interessi e le stesse passioni), ed in quel caso non saprei proprio come comportarmi; il manuale dice che quando la rivedrò dovrò essere gentile, sorridente, sicuro di me, distaccato e non farle capire di aver bisogno di lei, ma che la mia vita va avanti anche senza.
    _________________________________________________________________

    So bene che le Erasmus per una ragazza che non è mai uscita di casa sia un’esperienza forte dove si trovano un turbinio di emozioni in cui i soggetti di sesso femminile confondono con i sentimenti, infatti non è il primo caso di questo tipo, di storie del genere ne ho sentite.

    Però io sono deciso a voler cercare di riprendermela.

    Hai suggerimenti da darmi?

    Le chiedo umilmente di aiutarmi.

    Spero leggerai con calma il tutto e mi risponderai.

    Cordiali saluti.

    Gestalt

    • Sandy ha detto:

      Ciao Gestalt,
      grazie per aver condiviso con noi la tua situazione.

      Vorrei concentrarmi principalmente sull’evento del giorno precedente al suo compleanno, perché credo che oltre ad essere la conclusione della vostra storia in qualche modo, sia anche una spiegazione di come risolverla.

      Naturalmente non volere che la propria ragazza faccia 80km per andare ad un concerto, da sola, la notte, in un altro paese in cui non conosce praticamente nessuno è del tutto normale; ma in questo caso si parla di una ragazza che ha vissuto costretta e limitata dai genitori, che per la sua età non ha ancora visto nulla e che si trova all’estero da sola, per la prima volta ed è quasi il suo compleanno. Per lei deve essere stata una conquista, un momento in cui prendere le decisioni per se stessa. Come dici anche tu l’Erasmus è un’esperienza forte.
      Il fatto che tu ti sia opposto non è il problema, quanto il fatto che in seguito abbia insistito serbandole rancore e mostrando rabbia per il fatto che lei facesse come voleva.
      In una situazione come la sua, in un momento come quello, ti vede come l’ennesima persona che vuole controllarla, la differenza è che tu sei l’unica di cui può effettivamente “ disfarsi” perché gli altri sono membri della sua famiglia. Molto probabilmente la distanza e il tempo passato da sola l’avranno fatta riflettere su altri aspetti del vostro rapporto che la facevano sentire così, e della sua vita in generale, in questo modo ha trovato la forza di separarsi.
      Se continuerà ad esplorare, sperimentare e viaggiare, crescendo sentirà sempre più il desiderio di ribellarsi all’oppressione degli altri e più premi si questo punto, più la allontanerai.

      Dalle cose che hai notato è molto probabile che lei stia soffrendo per la vostra separazione e abbia deciso di separarsi da tante cose che facevano parte della sua vita da quando sei arrivato tu in poi.

      Per riprendertela un iniziale distacco va bene, ma ad un certo punto è anche necessario che capisca che tu per lei ci sei.
      Prova a ripercorrere quelli che possono essere stati i tuoi errori verso di lei e preparati ad evitarli in ogni futuro incontro, anche la minima battuta verrebbe usata per capire se vale la pena darti un’altra possibilità oppure no.

      Ti consiglio la lettura di questi articoli:
      https://arteseduzione.it/la-maturita-che-ti-aiuta-nel-riconquistare-la-tua-ex-1593
      https://arteseduzione.it/come-conquistare-una-ragazza-emancipata-2704
      https://arteseduzione.it/cosa-non-fare-se-vuoi-riconquistare-la-tua-ex-1532

      Buona fortuna!

      Il team Arte Seduzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Recuperare La Tua Ex In Soli 14 Giorni

Scarica gratis 3 guide indispensabili per riavere la tua ex.

Scarica una Copia