Quanta possibilità hai di riconquistare la tua ex?

Scopri le tue probabilità di successo in meno di 2 minuti.

Fai il Test

La Mia Ex Ragazza è Tornata da Me Cosa Fare?

Le rotture sono dei passaggi molto complicati da superare. A volte le storie sono finite sul serio e a volte no. Come dice una bellissima canzone di Antonello Venditti …“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano..”.

Magari tu hai provato per mesi a riconquistarla e lei ti ha sempre chiuso la porta in faccia. Poi un bel giorno si è svegliata e ha deciso di ritornare da te. Se hai deciso di buttarti per la seconda volta in una storia con lei e ci credi davvero, è giusto che tu ri-azzeri tutto e ricominci.

Riconquistala in 7 Giorni

Ecco come riconquistare la tua ex donna in soli 7 giorni seguendo questi 13 step.

Inserisci la tua email nel box sottostante per ricevere il report gratuito.

Ma esattamente… cosa dovresti fare quando la tua ex torna da te?

cosa dovresti fare quando la tua ex torna da te

Capisco che magari lei ti ha fatto del male (e magari anche tu a lei) e che, anche se vuoi stare ancora con lei, non è facile rimettere in piedi una storia finita. Il punto è che, per l’appunto, NON DEVI assolutamente rimettere in piedi nulla! Comincia a realizzare che non tutte le coppie che si sono scoppiate ritornano insieme e a volte lo fanno solo per abitudine e/o solitudine.

Se voi avete deciso di ricominciare sul serio e vi volete DAVVERO ancora bene allora la storia passata va archiviata completamente. Non dovete di certo continuare quella storia. Quella fa parte delle esperienze passate, ora state cominciando da zero e, quello che c’è stato prima è stato solo un modo di conoscervi e capirvi. Ormai, grazie a quella fase, sapete cosa dovete fare e come siete fatti. Soprattutto se vi siete lasciati perché non vi trovavate d’accordo, sappi che se vi amate davvero saprete come usate la vostra prima relazione come “lezione”.

Il metodo migliore per ricominciare con una ex è quello di ripartire dai primi passi.

In genere però, quando si riapre un vecchio file amoroso non si parte dal primo appuntamento ma si riparte dal sesso. Da quello dipende tutto.  È come una fase che vi convince che è il caso di tornare insieme oppure di lasciar perdere. Quindi se le tue intenzioni sono buone, comincia dal lasciarti andare completamente e pensando solo al presente. Se poi volete rinchiudervi in una stanza per le prime volte che vi rivedete, non c’è niente di male! Anzi è un buonissimo inizio.

Ecco Come Dare a Ogni Donna Orgasmi Incredibili e Come Diventare il Migliore Amante che Lei abbia Mai Avuto

Clicca Qui

Quando poi ricomincerete ad uscire, il tuo compito sarà di trattarla con dolcezza, andando avanti con un senso di novità e di avventura addosso come se fossero davvero delle prime uscite, perché infatti lo sono. State semplicemente cominciando un nuovo ciclo. Mettiti in testa che se siete ritornati insieme non vuol dire che la vostra relazione è scontata. Significa che va fatta ricrescere la confidenza, la fiducia e bisogna che l’intimità superi quella che c’era prima.

Il metodo migliore per ricominciare con una ex

Parti con le sorprese, i pensieri per lei, gli sms carini… Altrimenti se non c’è quel “luccichio” negli occhi che senso ha avuto ricominciare. Sappi che questa volta sai cosa non piace a lei di te e quindi potrebbe andare meravigliosamente tra di voi perché già sai cosa fare e come comportarti.

Ovviamente devi stare attento… Come ti ho detto prima, molte coppie tornano insieme anche solo per farsi compagnia. Quindi tu prendi il tuo ruolo da “neo-fidanzatino” ma tiene d’occhio lei.. perché è giusto che faccia la sua parte!

Ti potrebbero anche interessare:

Pubblicato in Come riconquistare una ex
6 commenti su “La Mia Ex Ragazza è Tornata da Me Cosa Fare?
  1. Claudio ha detto:

    La scorsa estate ho conosciuto una ragazza molto giovane e bella in vacanza, è nata una forte passione e al ritorno lei per prima ha anche dichiarato quasi subito d’amarmi e mi ha scritto una bellissima lettera! Viviamo in paesi lontani (quasi 2 ore di volo e necessità di visto consolare, comunichiamo solo in inglese) e lei è molto orgogliosa e permalosa e per certi versi anche un po’ dispettosa e testarda.

    Quello che dopo un po’ ho avuto una piccola difficoltà a gestire, coi messaggi, è il fatto che, se lei faceva piccole vendette (tipo non rispondere per un po’ di ore se poco prima anch’io non l’avevo fatto, non scrivere per prima la mattina, perché diceva che voleva che lo facessi io per primo…), io non sapevo bene come comportarmi senza rovinare il rapporto e farlo raffreddare e allo stesso tempo non apparire sottomesso ai suoi capricci.
    Soprattutto ha sovente messo in dubbio che secondo lei la nostra relazione non ha futuro, vista la lunga distanza e la differenza d’età, ma allo stesso tempo ha voluto continuare, sperando… Inoltre non le piace il fatto che, mentre lei solo un ragazzo, io ho avuto tante (relativamente…) altre donne (visto che lo voleva tanto sapere), a cui avrei detto le cose che dico a lei e che avendole dimenticate potrei facilmente dimenticare anche lei (“don’t wanna be at that list”)!
    Nonostante ciò, come anche lei d’altra parte desiderava fortemente, dopo circa un mese sono andato a trovarla trascorrendo un’altra settimana con lei, siamo stati molto bene insieme, lei era contenta, dolce e affettuosa, passionale a letto, tranne gli ultimi due giorni in cui è stata anche un po’ presa con gli studi.

    Al ritorno però sono iniziati un po’ i problemi, perché piano piano i suoi dubbi, razionali, (alimentati anche dalla famiglia che non vede di buon occhio la mia età e forse dal suo ex, lasciato pochi giorni prima della vacanza d’agosto, che continuava a vedere come amico anche se lui la vuole ancora ma lei no) sulla possibilità di un futuro del nostro rapporto si sono fatti sempre piú forti rispetto al desiderio, irrazionale, di rivedermi, di stare con me, tanto da dirmi di non andare piú, perché mi aveva già perso due volte (alla fine della vacanza e quando sono tornato in Italia dal suo Paese) e non voleva rivivere quel sentimento, pur continuando anche a dire che mi voleva, mi desiderava, le mancavo, mi amava, ma che avevamo già fatto abbastanza errori. Poi diceva che io non l’amavo, che non mi preoccupavo per lei, che non ero come prima di andar lì…
    Probabilmente ho sbagliato perché quando lei aveva queste crisi d’umore invece di reagire negativamente avrei dovuto confortarla e rassicurarla (vista anche la distanza), mostrando sicurezza, e non l’ho fatto. Dopo ogni scaramuccia se io sparivo magari ottenevo che tornasse lei sui suoi passi, se invece cercavo d’ignorare, non reagire ed o diventavo meno affettuoso lei continuava magari a non ricambiare come prima e rimaneva piú fredda, insomma ero sempre piú in un vicolo cieco per cui qualsiasi comportamento adottassi peggioravo la situazione, nonostante le prove di forza vinte. Insomma ho visto che con i messaggi questa sorta di “tira e molla” non funziona. Di fatto, se lei fa la “stronza” (magari per reazione, a torto o a ragione, a cose che ho fatto io), non la so gestire perché come ho detto mi sembra che qualsiasi cosa faccia non ottengo il ripristino della situazione positiva, quantomeno non come prima.
    Una volta alla mia proposta d’andare a trovarla anziché rispondere mi ha detto “che cosa fai se dico di no?”, così qualsiasi mia risposta avrebbe potuto essere sbagliata: dicendo “allora non vengo” avrebbe potuto dire che non ci tenevo abbastanza, dicendo “vengo lo stesso” avrebbe pensato che non tenevo conto della sua volontà!, e io quindi dopo aver detto che sarei andato lo stesso (e lei detto “no…”), ho perso la pazienza dicendo che lei era “impossible” (nel senso di “insopportabile”) e che non volevo più scriverle perché a quel punto non vedevo possibilità visto che continuavamo a scriverci ma senza programmare neanche di vederci.
    Quando poi le ho riscritto delle cose dolci mi ha dato anche dell’incoerente (più precisamente ha chiesto perché gli uomini sono illogici e si comportano incoerentemente), che è vero! Alla fine è diventato sempre più “molla”, anche se ha sempre detto che non sono cambiati i suoi sentimenti per me, dicendo che non mi avrebbe più scritto perché non poteva continuare, che non aveva senso, nessun futuro, però non mi avrebbe mai dimenticato.
    Poco prima di questo frangente avevo deciso d’andare lo stesso (per dimostrarle la mia volontà e che una storia se vogliamo è possibile) e dopo avere organizzato, prenotato e pagato gliel’ho detto (le ho anche detto piú volte di dirmi se non mi amava più e lei ha risposto che non può proprio dirlo perché non è vero). Lei diceva che non sa perché volevo andare e che non voleva; ma ormai…
    Così parto, anche perché ha confermato che mi ama (avrebbe potuto dire di no, visto che le ho anche suggerito ciò più volte e che in tal caso non sarei andato).
    Quando arrivo la sera le faccio capire che sono lì ma lei la sera dopo mi scrive che è partita per la città dove vivono i suoi genitori perché non stava bene. Ci continuiamo a scrivere ma lei rimane là perché ammalata con l’influenza fino a quando riparto e oltre (vero perché sono andato allo studentato dove vive per consegnarle il regalino che avevo preso oltre un mese prima a Monaco e un biglietto con un mio scritto e dopo averla cercata mi hanno detto che era assente). Quando torna e lo trova mi ringrazia e ci scriviamo ancora per un po’, dice che le manco, ma che tutto non ha senso, la storia non ha futuro con la distanza e la differenza d’età e che vuole dimenticarmi davvero (“give me a chance to forget you”), vuole smettere di amarmi perché è una cosa sbagliata.
    Nel frattempo scopro, insospettito dal suo strano comportamento, cercando il suo nome su internet, un social network dove aveva pubblicato le foto di agosto, quand’era andata dal suo ex subito, in cui si baciano e abbracciano, anche se mi aveva detto che era tutto finito e che voleva solo me. (La cosa molto strana è che ciò è avvenuto appena dopo le vacanze, prima che ci rivedessimo a settembre passando una bellissima settimana insieme, e non alla fine quando il nostro rapporto a distanza non andava bene.)
    A quel punto le scrivo molto arrabbiato e deluso, lei mi dice che le dispiace molto, piange anche lei, sperando che un giorno la perdoni, ma che non sta con lui e che non può scrivere di piú e inoltre che i suoi non vogliono nemmeno che comunichi con me. Dopo mie insistenze per parlare al telefono mi scrive di dimenticare tutto, mi blocca (tranne uno dei miei indirizzi e-mail, mi dirà successivamente), e non ci sentiamo più per mesi.

    Allora, sembrava fosse finita ma a fine febbraio si rifà viva (dopo avermi sbloccato un mese prima nel social network e messo “mi piace” a due mie foto e poi sbloccato su Whatsapp, me ne accorgo dopo un po’ ma non faccio niente): prima con un’e-mail anonima di notte (“Miss you – With love” e firmata “your unnamed lady”), poi un’altra, e dopo qualche ora, senza aspettare un’eventuale mia risposta, esce subito allo scoperto con uno di Whatsapp; io non le rispondo, lei scrive altri messaggi, uno molto lungo, dove mi prega di dire qualcosa, chiede di perdonarla, che non voleva fare quello che ha fatto (ma che quando ha incontrato me in vacanza i sentimenti per l’ex, lasciato da pochi giorni, non erano ancora finiti) e alla fine dopo qualche altro messaggio e qualche giorno le dico che se vuole parlare non ci sono problemi.
    Riprende una sorta di rapporto a distanza coi messaggi. Lei dice che non è riuscita proprio a dimenticarmi anche se ci ha provato, che ripensa spesso con vive emozioni ai momenti passati insieme, che le manco sempre allo stesso modo, che si sente come in settembre! Vuole comunicare con me perché è meglio che niente, ci tiene, meglio che non sapere per nulla di com’è la mia vita ora.
    Mi chiede se ho avuto qualcuno nel frattempo e io le dico la verità, che sono uscito con diverse ragazze, alcune le ho baciate e con una sono andato a letto, anche per dimenticare lei che credevo fosse andata via per sempre.
    Lei dice che l’ex, con cui diceva che erano rimasti amici, ha riprovato a riallacciare la relazione (ma non mi è subito chiaro con che esito) e dice che ci sono parecchi problemi ma grande attaccamento perché è il suo primo amore e sono stati insieme 3 anni.

    Sul nostro futuro è rimasta della stessa opinione, visto che ci sono delle differenze per età, paese e che i suoi genitori sono contrari a una relazione con me. Ma vuole sapere che cosa desidero, che cosa voglio, se la amo, io le dico di sí, ma lei non si sbilancia, se io sono freddo si lamenta, ma se provo a essere tenero o affettuoso il piú delle volte non ricambia, quindi non so mai come comportarmi, mi sembra di sbagliare in ogni caso con lei! Cerco di evitare in tutti i modi le ripicche come non scrivere, ma è molto difficile perché anche lei non risponde a volte… e dice che è perché magari io per qualche ora non mi sono fatto sentire.
    Insomma il problema è sempre che se ignoro come si comporta mi sembra che subisco o mi accusa di essere indifferente, ma allo stesso tempo so che non devo reagire negativamente.
    Poi fa anche la gelosa, quasi se la prende se pensa che esca con altre (visto che ho detto che la amo), si lamenta se per qualche ora non rispondo…
    Ci sentiamo tutti i giorni continuamente, come prima, sembra proprio che si comporti come se io fossi il suo ragazzo.

    Qualche giorno fa le chiedo chiarimenti perché sembra che stia invece insieme all’ex e lei dice di sì, che l’aveva detto (non proprio esplicitamente e poi visto il contesto di tutto quello che dice era giustificato sperare che potesse anche non essere così), che è un rapporto strano, litigano spesso, che un anno fa pensava fosse per sempre, adesso sa che non è così. Dice che non la amo (perché ho avuto quasi subito altre ragazze dopo di lei e perché adesso che ho capito dell’ex non vorrei più continuare a rimanere in contatto con lei), io le chiedo se lei mi ama e dopo un tentennamento dice di no. Mi prega di dirle che non la amo, così che lei ci creda e non abbia più problemi… Nega di avermi scritto un’e-mail ma io sono certo che è stata lei.
    Vuole continuare a parlare con me, perché non sono un estraneo per lei, sapere che cosa provo per lei, perché le manco, le sono caro, vuole sapere tutto di me, ma che una storia è impossibile, sempre per la distanza e la differenza d’età. Allo stesso tempo vuole sapere che cosa voglio.
    Insomma a me sembra che da una parte mi voglia ma che ci siano dei grossi ostacoli, sembra che mi voglia tenere come contatto, sentirmi ogni giorno, finché non succeda qualcosa, ma dicendo che è impossibile che succeda mai.
    Le chiedo ancora del passato e dice che era tornata assieme all’ex prima che andassi là la seconda volta e discutiamo un po’ ma mi fermo.

    Io adesso davvero non so cosa fare, perché se non faccio niente non lo farà lei (dei passi li ha già fatti ma poi sembra che si tiri indietro…), se mi butto so che dice di no, se tronco le comunicazioni… chi lo sa!

    Scusate la lunghezza.

    • Giuseppe ha detto:

      Ciao Claudio,
      se sei ancora innamorato perché non tentare l’impossibile.
      Non è escluso che lei provi ancora qualcosa nei tuoi confronti.
      Anche se non sembra la tua relazione è facilmente riprendibile; ti consiglio questa guida https://arteseduzione.it/risorse-avanzate-uomo/come-riconquistare-una-ex/?utm_source=arteseduzione&utm_medium=referral&utm_content=titolo&utm_campaign=guide grazie alla quale potrai riavere la tua ragazza.
      Ciao

      • Claudio ha detto:

        Dopo un paio di settimane dall’ultima volta che ho scritto ci sono stati degli sviluppi inaspettati nella situazione con lei.
        Nel frattempo sono uscito con altre ragazze e con qualcuna ho fatto qualcosa (a lei l’ho detto, anche perché chiedeva, e ha continuato a fare un po’ la gelosa…), ma non ho trovato soddisfazione.
        A un certo punto ha iniziato a diventare piú calda nei messaggi, a chiedere di piú, se la amo, a dire che a me non importa di lei… Mi conferma che con il ragazzo non va bene, lui diventa sempre piú irritante. Dopo un viaggio di qualche giorno in cui avevo potuto scriverle pochissimo e lamentandosi per non averle nemmeno detto che ero andato via, mi chiede di nuovo se la amo, io non le rispondo ancora (quando gliel’avevo detto sempre su sua richiesta un mese prima lei aveva minimizzato non credendomi oppure detto che non avrei dovuto perché era sbagliato, sempre per via della distanza, differenza d’età, forse i genitori…), lei mi confida che sta insieme con il ragazzo perché gli è affezionata (come un parente, dice) ma che sa che non è amore e che dovrebbe lasciarlo ma proprio non trova il coraggio. Ricordando l’isolotto dove ci siamo conosciuti ne pubblica una foto col mio nome e un commento che parla di posti, momenti, persone che ti sconvolgono, e di una nuova vita… Si parla finalmente, senza poter organizzare concretamente, di rivedersi, riabbracciarsi, ecc. a fianco a frasi in cui dice che non ci vedremo mai.
        Diventiamo sempre piú vicini, lei mi manda cuori e fotografie, continua a chiedere se la amo (non so quante volte!), io non rispondo, glisso, cambio argomento o le dico che le risponderò quando ci incontreremo. I motivi di questo sono che ho paura che dicendolo lei si ritenga già soddisfatta così e poi non vorrei che la decisione se lasciare il ragazzo o meno dipendesse da quello che provo io, anziché da quello che prova lei.
        Dopo circa un mese inizia a raffreddarsi di nuovo. Io avevo anche un grosso impegno per almeno un mese e non potevo organizzare subito un viaggio. Ricomincia a diventare piú indifferente, poi a non rispondere per lungo tempo. Le chiedo spiegazioni e dice che lei è sempre come prima, solo che era in un periodo difficile (anche in famiglia) ed era “delusa e sentimentale” e per quello si era aperta di piú, ma io non sono lì, che parlare a distanza è niente…
        Dopo qualche giorno mi dice che si è lasciata con il ragazzo, ma è molto giú dopo oltre quattro anni insieme e non è dell’umore per niente.
        Non si riesce piú a parlare di rivedersi, lei afferma che non la amo, che non parlo mai dei miei sentimenti. Dopo che lei ha detto che non dovremmo incontrarci, le ho fatto notare che mi ha fatto sperare per niente, lei dice che non è cambiato niente ma che lei è solo un ricordo per me. A questo punto le dico di dirmi che non mi ama, e lei lo scrive!
        Da qui non ci stiamo piú sentendo da qualche giorno. Mi sento bloccato in questa situazione (siamo tornati al punto di partenza dove lei dice che vuole comunicare e sapere di me ma che non possiamo stare insieme), non riesco a vedere il modo di farle capire che non è come pensa lei, ma se lo faccio ora sembra che sia per recuperare un errore, pentendomi tardivamente del mio silenzio precedente, o perché ho solo tanta voglia di vederla.
        Forse aveva solo bisogno di certezze e davvero non può sapere che cosa provo io…

        • Elisa ha detto:

          Ciao Claudio,

          grazie innanzitutto per averci scritto e per aver letto il nostro articolo. La situazione nella quale ti trovi è sicuramente particolare. Sembra quasi che, non importa quale cosa tu faccia, a lei potrebbe non andare bene comunque. Se probabilmente le avessi detto fin da subito che l’amavi, avrebbe potuto criticare il tono con il quale l’avresti detto e la leggerezza con la quale avresti deciso di proferire parole così importanti. Il conflitto non sorge per colpa tua, dato che sei stato sincero e cauto nel porti con lei fin da subito. In passato potrebbe aver avuto esperienze di relazioni andate molto male, di tradimenti o di maltrattamenti emotivi. Fatto sta che in questo momento sta cercando in te la fonte della sua felicità, mentre dovrebbe puntare a raggiungerla prima di tutto a partire da se stessa. Può essere che non si senta abbastanza per meritare l’amore di qualcuno, per questo motivo mette in discussione fin da subito chi abbia determinate intenzioni (più o meno positive) nei suoi confronti. Se fosse effettivamente sicura del suo alto valore come donna, non avrebbe perso tempo per stare con una persona per la quale non provava più emozioni abbastanza forti. Teme di rimanere sola e di non riuscire a trovare un’altra persona decisa a rimanere al suo fianco. Il fatto che però torni a cercarti a fasi alterne può voler dire che a te ci tiene ma teme di venir ferita di nuovo.

          Evita di fare passi fassi nel sedurla: https://arteseduzione.it/risorse-avanzate-uomo/i-pilastri-della-seduzione.

          Buona fortuna e buona giornata,

          il team di Arte Seduzione

  2. t ha detto:

    Claudio… che palle di storia.
    Lei è stata con te per gratificarsi e consolarsi dopo aver litigato con il fidanzato.
    Certo che poi è venuta fuori una storia molto coinvolgente ma non al punto da farle lasciare tutto.
    Perché non siete entrambi felici della bella storia che avete avuto e non vi fate una bella risata e non vi incontrate di tanto in tanto in amicizia (con o senza sesso a seconda delle vostre culture, desideri etc)?
    Le storie d’amore non devono per forza essere eterne.
    Se tu cerchi una storia istituzionale, devi trovarti una donna meno complicata, più vicina e con il cuore libero.
    Se ti piacciono le grandi passioni, be’ questa mi pare si stia esaurendo e rischi di farla diventare una forzatura.
    È stato bello.
    È finita.
    Va bene così.
    Poi, Dio vede.

  3. Claudio ha detto:

    Quindi, dopo qualche giorno le scrivo un’e-mail in cui finalmente le rispondo alla domanda che mi aveva fatto tante volte, cioè se la amo.
    Aspetto ma non arriva nessuna risposta, dopo oltre una settimana le riscrivo e lei non risponde subito, poi dice che è perché non le ho scritto per tanti giorni, che non mi interessa di lei. Le rispondo che è perché aspettavo io una risposta da lei, che invece sembra non abbia davvero ricevuto/letto la mia e-mail (mi aveva bloccato l’anno scorso e non avevamo piú usato l’email, forse ha dovuto recuperarla nel cestino quando le ho detto di avergliela scritta). Dopo che le richiedo se l’ha letta dice che è stanca del mio “non posso dirlo”, poi “ti amo”, “mi ami?” e io le spiego perché non lo dicevo prima (stava ancora con l’ex e non volevo che lo lasciasse in base alla mia risposta), che cos’avrei potuto fare a quel punto?
    Ma da quel momento è sempre fredda, ci sentiamo ogni qualche giorno, anche durante le vacanze, quasi sempre per mia iniziativa, e non cambia piú il suo atteggiamento, mi scrive sempre meno, risponde dopo ore o giorni o non risponde, dicendo che non ha tempo (ha iniziato anche un nuovo lavoro per cui ha saltato le vacanze).
    Noto però che in due foto si vede che porta ancora il mio braccialetto che le avevo dato alla fine delle vacanze dell’anno scorso, quello che per lei era dichiaratamente un simbolo del nostro amore, un ricordo di me che teneva sempre… Mantiene anche come foto del profilo nelle varie applicazioni social una foto di lei in quella vacanza.
    Le manifesto un po’ il mio disagio per il suo allontanamento senza dire nulla e lei mi chiede che cosa voglio sapere, io le dico che vorrei sapere tante cose… ma non risponde all’email. Provo a sparire e non mi cerca. Torno ed è indifferente.
    In questo modo passa l’estate (in cui io ho avuto qualche avventura ma niente che me la faccia dimenticare…) e lei sempre distante, finché un giorno mi chiede perché le scrivo e io le rispondo perché lo voglio, come lo voleva lei.
    Ancora qualche messaggio breve e poi non mi risponde (le avevo chiesto del nuovo lavoro, di cui non so praticamente nulla), io non le scrivo piú e nemmeno lei; sui social le tolgo l’amicizia, smetto di seguirla, mi cancello da un profilo (non so se se n’è accorta, forse sì).
    Adesso è passato oltre un mese… e non so piú che cosa fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Recuperare La Tua Ex In Soli 14 Giorni

Scarica gratis 3 guide indispensabili per riavere la tua ex.

Scarica una Copia